Il potere della forcella

9788842923367_pietra_e_il_mio_nome_3daInizio la mia avventura come lettore di ebook sul mio nuovo Kobo. Sono ancora un po’ lento nella lettura ma piano piano diventerò un vero e proprio lettore.
Pietra è il mio nome ha battezzato il mio nuovo dispositivo in maniera abbastanza positiva, un libro facile, scorrevole ma dopotutto da consigliare.

Trama

Ambientato tra i carruggi di una Genova dei primi anni del 1600. La protagonista e’ una ragazza di nome Pietra, con un infanzia vissuta in orfanotrofio e sull’isola di Tabarka adottata da una famiglia di corallari. Pietra e’ una ragazza molto particolare, possiede grandissime doti ma non di rabdomanzia come vuol far credere a tutti usando la classica forcella, ma doti di perspicacia, intelligenza e osservazione. Riusciva a risolvere casi di smarrimento, smascherava ladri e assassini e malgrado fosse disprezzata dalle persone che la consideravano quasi una strega, spesso era richiesto il suo aiuto anche dal Bargello, il capo della polizia. La fama di rabdomante quindi ha una duplice valenza per Pietra che viene allo stesso tempo disprezzata, temuta e rispettata per paura.
La storia gira tutto intorno ad una serie di omicidi di donne che vengono ritrovate trucidate e accanto a loro una forcella da rabdomante. Questo indizio fa risultare Pietra come maggiore sospettata e lei deve indagare per dimostrare la propria innocenza.

Giudizio.

Il libro e’ un thriller abbastanza morbido, pur essendo un thriller, le vittime sono massacrate ma nel racconto non si va mai nel cruento. E’ un’esaltazione delle capacità di Pietra, che in un contesto storico dove la donna e’ poco considerata deve far passare la sua intelligenza come una dote soprannaturale. Lo stile di scrittura e’ molto scorrevole e lineare ed è piacevole nella lettura. E’ ambientato in un contesto storico ma non è mai noioso nelle descrizioni forse anche perché sfiora solo alcuni aspetti storici quali le superstizioni, le differenze tra i ceti sociali, le usanze folcloristiche del carnevale.
Anche la suspence non è male, il finale forse potrebbe essere capito in anticipo ma è comunque abbastanza originale.

L’autore

Lorenzo Beccati e’ forse più conosciuto come autore televisivo che come autore di libri. Ha collaborato in molti programmi di Antonio Ricci ed è la voce del Gabibbo. E’ nato a Genova nel 1955. Il libro Pietra e’ il mio nome e’ l’ultimo di 12 libri.

Il libro

Il libro e’ pubblicato da Editore Nord, uscito nel 2014. E’ composto da 312 pagine.si può acquistare sia in versione cartacea che in versione ebook. La versione cartacea costa circa 12 euro mentre l’ebook circa 10 euro. Io l’ho letto in formato ebook, e’ stato il mio primo ebook letto su Kobo.